Il Centro

La struttura, ubicata al piano terra di un fabbricato è priva di barriere architettoniche ed è dotata di servizi igienici per disabili. Le sale di attesa sono confortevoli, pulite ed igienizzate due volte al giorno, così come i servizi igienici. È installata un'adeguata segnaletica che indica l'esatta dislocazione dei servizi e tutti gli operatori sono identificati da un cartellino di riconoscimento in cui sono riportati nome, cognome e relativa qualifica. Tutti i locali sono dotati di impianto dì climatizzazione per una resa ottimale della strumentazione ed un maggior comfort per operatori e utenti.

La struttura è divisa in:

  • Area di accesso al pubblico comprensiva di accettazione, sala di attesa e toilette;
  • Area riservata al personale comprensiva di sala radiologia 1 e 2, sala TAC, sala mammografica ed ecografica, stanza di refertazione e sala risonanza magnetica articolare.

Altre info utili...

ecografie

In fase di accettazione l’utente deve annunciarsi alla reception, accomodarsi ed attendere di essere chiamato dal medico. Prima dell’esecuzione dell’indagine il paziente deve consegnare al medico radiologo eventuali altre indagini in suo possesso anche se eseguite presso altri centri.

All’atto della prenotazione l’incaricato di accettazione consegnerà o comunicherà (in caso di prenotazione telefonica) le note sulla preparazione del paziente alle diverse indagini e sulle modalità di comportamento prima di effettuare l'esame.
Le note di preparazione variano a seconda della tipologia di indagine da effettuare.

 

Tempi di attesa

mammografia

 

Tempo massimo di attesa in coda per fissare una prenotazione è di circa 10 minuti. I tempi di attesa per prenotazione, riportati in apposito elenco visionabile dai pazienti, variano a seconda
dell'esame da eseguire. In caso di dichiarata urgenza, il servizio garantisce il ritiro della risposta in giornata.
I tempi medi di attesa per ciascun esame sono conformi ai criteri di cui alla D.G.R.C. 3 febbraio
1998 n. 377 e successive modifiche ed integrazioni sui carichi di lavoro per le strutture private, per singolo operatore.

Share by: